Organismo di Vigilanza
ex D.Lgs. 231/2001


• Metodologia del Risk Approach
• “Sources” e struttura del MOGC
• Regolamento, prerogative e compiti
• Relazione annuale, verbali, flussi
• Mappatura del rischio e protocolli
• Check lists, questionari (ICQ)
 

Come utilizzare il manuale
Presentazione VII edizione 2019 CD-Rom 

L’opera, arricchita in questa edizione da “specifici protocolli” richiesti dal D.Lgs. 231/2001 e da nuove check list, si rivolge sia al professionista che deve redigere il MOGC, sia ai componenti l’Organismo di Vigilanza che devono eseguirne “vigilanza, funzionamento, aggiornamento e efficace attuazione”, fornendo utili linee guida per assolvere il loro compito.
La metodologia applicata, detta del Risk Approach, è richiamata dalla Circolare GdF 83607/2012 e dalle linee guida di Confindustria. Essa tende a far conseguire al “Modello” quel “carattere esimente” richiesto dal decreto che consiste nella gestione del rischio (Risk Management), conseguente alla valutazione dello stesso (Risk Assessment), dopo aver valutato le procedure esistenti (As Is Analysis) ed il loro grado di copertura.
Il procedimento è associato ad un’appropriata Matrice del Rischio applicabile sia ai reati che possono essere rilevati in bilancio, sia ai reati cosiddetti “fuori bilancio”. Tale approccio si collega a quello sull’identificazione del Rischio di Infrazione per quanto riguarda i reati che sono derivanti da transazioni finanziarie.
Sono proposti nuovi capitoli riferiti all’attività propria dell’OdV, quali: specifici protocolli riferiti ad operazioni particolari e ai reati presupposto, nuove check list riguardanti i reati ambientali e il Whistleblowing.

Il volume è diviso in 7 parti che trattano:
  1. Principi di riferimento e strumenti operativi.
  2. Applicazioni: Parte Generale e “pubblica” del “Modello” riferita a 3 società.
  3. OdV - Parte riservata: 32 check list (Governance).
  4. OdV - Regolamento, flussi, mappatura, formazione, informazione.
  5. OdV - Relazione annuale, lettera di attestazione e comunicazioni.
  6. OdV - Specifici protocolli per operazioni particolari, reati presupposto, parti terze, sicurezza sul lavoro e ambiente e abbandono dei rifiuti.
  7. OdV - Verbali periodici, memoranda per la determinazione del Rischio Intrinseco.
  8. Alcune applicazioni utili all’OdV per le proprie verifiche.
  9. OdV - Applicazione in società di trasporto pubblico: network ASS.TRA.

Tutti i questionari e le check list proposti sono parte integrante del “Modello” e fanno riferimento a Sources conformi alle norme vigenti e ad autorevoli sentenze

Il CD-Rom

Il punto di forza del presente volume è rappresentato dal CD allegato contenente i due strumenti necessari dall’Organismo di Vigilanza per monitorare le procedure adottate dagli organi di Governance e dalle Unità Operative; nonché altri documenti utili all’Organismo di Vigilanza: regolamento, mappatura delle aree di rischio, verbali periodici, relazione annuale, protocolli, conferme esterne, modulistica, analisi comparativa, istruzioni per l’inventario fisico, reati presupposto sentenze della Corte di Cassazione per svolgere le proprie funzioni.

 

Vedi anche

Revisore Legale

VIII edizione - 2018
2000 pp. + CD-rom

ALBERTO PESENATOpesenato@albertopesenato.net © 2010-
Revisore Legale, Consulente Area D. Lgsl. 231/2001, Dottore Commercialista

Salita S. Sepolcro 6 – 37129 Verona
Tel. 380-687 7625 – 371-3152180

Partita IVA 01924480237